A Pasqua: obiettivo internazionale!

Giovedì 17 Aprile

Il fine settimana di Pasqua sarà una festa per la Zalf Euromobil Désirée Fior che a due mesi dal debutto stagionale può sorridere grazie ai 50 risultati utili già ottenuti in questa prima parte di 2014. 12 vittorie, ben 27 podi in appena 23 gare disputate: questo il bottino raccolto sino ad oggi dagli atleti diretti da Alessandro Bertolini, Gianni Faresin e Luciano Rui.

"La stagione è iniziata nel migliore dei modi" ha sottolineato Luciano Rui dopo il successo di Alessandro Tonelli, martedì a Mercatale Valdarno "Dopo una stagione d'oro come quella dello scorso anno e i tanti cambiamenti che avevamo apportato alla rosa nel corso dell'inverno ci eravamo presentati al via del 2014 sicuri dell'ottimo potenziale a nostra disposizione ma con molti punti di domanda. Direi che l'ottimo lavoro svolto in allenamento ha dato subito i propri frutti, ora dovremo essere bravi a proseguire sulla strada imboccata".

Con Nicolas Marini impegnato domani in Olanda allo ZLM Tour, in Coppa delle Nazioni, il programma di Pasqua della Zalf Euromobil Désirée Fior prevede ben quattro appuntamenti: domenica e lunedì i velocisti saranno di scena a Cimetta di Codognè (Tv) per il 65° Circuito del Termen e a Bagnolo di Nogarole Rocca (Vr) per il 69° Trofeo Gino Visentini. Più impegnativo il programma dei cacciatori di classiche che, capitanati da Simone Andreetta e Alessandro Tonelli andranno alla ricerca del primo successo internazionale del 2014: dopo il nono posto di Giacomo Berlato a Col San Martino e il secondo posto di Simone Velasco a Collecchio, infatti, lunedì si correrà a Villa di Villa di Cordignano (Tv) per il 76° Giro del Belvedere mentre martedì ci si sposterà a Negrar (Vr) per il 53° Palio del Recioto.

"Nonostante i diversi successi ottenuti in queste settimane la squadra ha sempre lavorato con impegno e per questo la condizione dell'intero gruppo è ottima" ha spiegato Gianni Faresin "Marini, Gomirato, Cavasin, Milani e Zhupa sono una garanzia nelle gare pianeggianti mentre i risultati di Schiavon e Mercatale hanno evidenziato che possiamo essere competitivi anche nelle gare in salita e questo mi fa ben sperare in vista del Giro del Belvedere e del Palio del Recioto".

Chi conosce bene il Palio del Recioto è, senza dubbio, Alessandro Bertolini, che da corridore, in maglia Zalf, conquistò la classica scaligera nelle stagioni 1992 e 1993: "Il Palio del Recioto è una corsa unica. Tornarci da direttore sportivo sarà un'emozione speciale: su queste strade ho ottenuto due vittorie tra le più belle della mia carriera e mi auguro che anche i nostri ragazzi possano fare bene. Il percorso sarà durissimo e la concorrenza di altissimo livello: noi, come sempre, siamo pronti a dare il cento per cento".