Andreetta, squillo internazionale al Giro del Belvedere

Lunedì 21 Aprile

Il 76° Giro del Belvedere di Villa di Villa di Cordignano (Tv) ha incoronato Simone Andreetta: l'atleta di Vittorio Veneto (Tv), classe 1993, infatti, sulle strade della Marca trevigiana ha confermato tutto il proprio talento consegnando alla Zalf Euromobil Désirée Fior il primo successo internazionale della stagione.

L'acuto più prestigioso di questo inizio di 2014 è arrivato al termine dell'ennesima grande prova offerta dal gruppo diretto da Luciano Rui, Gianni Faresin e Alessandro Bertolini: dopo una prima parte di gara caratterizzata da una fuga portata da 17 atleti, infatti, il plotone si è selezionato nel corso della prima ascesa al GPM del Canalet. Dopo lo scollinamento, a prendere in mano la situazione, sono stati gli uomini della Zalf Euromobil Désirée Fior che hanno pilotato al meglio Simone Andreetta, bravo a fare la differenza nel corso della seconda ed ultima scalata al muro che ha caratterizzato la storia del Giro del Belvedere. Sull'ultimo GPM sono rimasti così al comando della corsa Simone Andreetta e il tedesco Silvio Herklotz (Team Stolting): a servire su un piatto d'argento il successo finale è stato lo sprint a due che ha premiato il corridore di patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior. A pochi secondi di distanza, Gianni Moscon ha conquistato un buon sesto posto.

"Questo per me è un sogno che si realizza: correre una gara così importante a pochi chilometri da casa e vincerla è un'emozione incredibile" ha raccontato dopo il traguardo Simone Andreetta "Questa corsa l'ho sempre seguita sin da quando ero bambino, ci tenevo moltissimo a fare bene e ci sono riuscito. Voglio ringraziare la squadra che mi ha supportato in maniera splendida anche oggi. La dedica è per la mia famiglia che mi è sempre vicina e per Luciano Camillo che con passione ci segue per tutto l'anno: oggi per lui è un giorno speciale, il suo compleanno, credo che questa sera avrà un motivo in più per festeggiare!"

Non è riuscito, invece, il bis alla Zalf Euromobil Désirée Fior impegnata sulle strade di Bagnolo di Nogarole Rocca (Vr) per il 69° Trofeo Gino Visentini: sul circuito scaligero, Gianluca Milani e Daniele Cavasin, infatti, sono stati costretti ad accontentarsi rispettivamente del terzo e del quarto posto.