San Vendemiano: Berlato firma l'impresa internazionale!

Domenica 1 Giugno

Ogni momento è buono per fare festa per la Zalf Euromobil Désirée Fior 2014: all'indomani del successo conquistato da Daniele Cavasin alla Parma-La Spezia, infatti, è stato Giacomo Berlato a firmare un'altra impresa destinata ad entrare negli annali delle due ruote.

Un numero da antologia, quello messo a segno nell'internazionale di San Vendemiano (Tv), dall'atleta vicentino che veste la casacca bianco-rosso-verde: "Oggi è stata forte la squadra ma anch’io sono andato forte. Il contachilometri non scendeva mai sotto i 48/50 orari” ha raccontato sul palco della corsa trevigiana Berlato, al termine di una corsa che lo ha visto in avanscoperta sin dalle prime battute di gara.

Erano trascorsi appena una trentina di chilometri quando Berlato ha tentato il primo allungo di giornata. Un'azione destinata a fare da lepre per il resto del gruppo, sino alla prima delle quattro scalate al muro di Ca' del Poggio; transitato in seconda posizione già sul primo GPM di giornata, il vicentino ha piazzato l'allungo vincente poco prima del quarto ed ultimo scollinamento sull'ormai famosa salita trevigiana che in settimana ha salutato anche il passaggio del Giro d'Italia.

La cavalcata vittoriosa di Giacomo Berlato è iniziata lì, con un drappello di 18 unità ad inseguirlo, ad una ventina di secondi di distanza: gli ultimi chilometri affrontati con il cuore in gola e un sogno in testa da realizzare hanno esaltato il coraggio e la tenacia del ragazzo di Malo (Vi) che ha resistito al ritorno degli inseguitori tagliando il traguardo a braccia alzate in perfetta solitudine. A pochi secondi di distanza la volata per il secondo posto ha consegnato a Simone Andreetta la medaglia di bronzo mentre Alessandro Tonelli ha chiuso in undicesima posizione e Simone Velasco in diciasettesima piazza.

"E' stata una vittoria voluta e inseguita con carattere che rende onore all'impegno che Giacomo ci mette ad ogni corsa" ha commentato Luciano Rui dopo il traguardo "Con lui davanti, la squadra ha corso in maniera perfetta, controllando ogni tentativo di rimonta e dando via libera a Berlato che ha dimostrato una volta di più tutto il proprio valore".

Quella di San Vendemiano è la seconda affermazione di rango internazionale per la Zalf Euromobil Désirée Fior in questo 2014, la 27^ stagionale per il team di patron Gaspare Lucchetta e di Egidio Fior e la terza personale di Giacomo Berlato. Domani, la compagine trevigiana sarà in gara al Trofeo Alcide De Gasperi che si correrà da Rossano Veneto (Vi) a Pieve Tesino (Tn) e alla 17^ Pistoia-Fiorano.