Campretto: Cavasin cala il poker!

Domenica 8 Giugno

Daniele Cavasin ha dato le carte, ha giocato d'azzardo e, alla fine, ha calato il poker. E' stato un finale infuocato quello che ha fatto calare il sipario sul 22° Gran Premio BCC Alta Padovana e che ha consegnato nelle mani dell'atleta trevigiano la quarta affermazione stagionale.

Nonostante il circuito completamente pianeggiante, sulle strade di Campretto (Pd) è stata bagarre dal primo all'ultimo chilometro con un terzetto che ha preso il largo nel finale di gara. In compagnia di Daniele Cavasin, sono stati Simone Viero e Christian Grazian (Team Friuli) a sorprendere il resto del gruppo che non è riuscito a replicare tagliando il traguardo con sette secondi di ritardo rispetto ai battistrada.

Spettacolare il duello tra Daniele Cavasin e i due alfieri della formazione friulana che hanno tentato a più riprese di sorprendere il ragazzo in maglia bianco-rosso-verde, senza però trovare fortuna. Lo sprint finale è stato tutto di marca Zalf con Cavasin che ha preceduto nettamente i compagni d'avventura e ha chiuso a braccia alzate. La volata del gruppo inseguitore non ha fatto altro che certificare il ritorno di Federico Zurlo che ha conquistato così la quarta piazza davanti a Davide Gomirato che è giunto quinto.

Si è corso quest'oggi anche a Sant'Ermete (Rn) per l'internazionale Coppa della Pace, dove la pattuglia diretta da Gianni Faresin si è messa in mostra sulle tante salite in programma: tra i migliori di giornata, senza dubbio, Gianni Moscon e Andrea Toniatti che hanno raccolto rispettivamente un ottavo ed un undicesimo posto.