Tricolore stregato: Moscon cade, Andreetta 2°

Domenica 29 Giugno

Il campionato italiano rimane stregato in questo 2014. Dopo il settimo posto conquistato ieri da Gianluca Milani al tricolore riservato agli Elitè s.c., i ragazzi della Zalf Euromobil Désirée Fior sono stati costretti ad accontentarsi della medaglia d'argento nella prova degli under 23 andata in scena oggi a Sora (Fr).

E dire che il team diretto da Gianni Faresin aveva interpretato al meglio la gara ciociara, arrivando a lanciare sulle rampe dell'ultima salita Gianni Moscon: dopo aver scollinato per primo, il trentino si è buttato in discesa con una ventina di secondi di vantaggio sui più immediati inseguitori. Tutto sembrava perfetto sino a quel momento, ma le maglie bianco-rosso-verdi non avevano fatto i conti con la sfortuna: Moscon, infatti, è scivolato a terra quando mancavano circa cinque chilometri al traguardo. Una caduta senza gravi conseguenze che lo ha costretto però a rinunciare ai sogni di gloria cullati sino a quel momento.

Sul rettifilo d'arrivo in leggera ascesa di Sora (Fr) si sono quindi presentati sette atleti tra cui figurava anche Simone Andreetta: nello sprint, il trevigiano, tra i più brillanti di giornata, si è dovuto inchinare alla giornata perfetta del laziale Simone Sterbini. Al decimo posto, invece, ha chiuso Andrea Toniatti.

"La sfortuna, oggi, ci ha messo proprio lo zampino" ha commentato il ds Gianni Faresin "La squadra ha corso in maniera perfetta. Volevamo rendere dura la gara e ci siamo riusciti. L'attacco di Moscon era arrivato nel momento giusto ma quella caduta proprio non ci voleva. E' un peccato, ma non ci dobbiamo rimproverare nulla: oggi tutti i ragazzi hanno dato il meglio di sè, purtroppo ci sono corse stregate e questo campionato italiano lo è stato fino in fondo".

A completare il bilancio di giornata, dal traguardo di Roncolevà (Vr), in una giornata caratterizzata da pioggia e freddo, è arrivato anche il secondo posto di Federico Zurlo e l'ottavo di Gianluca Milani.