Berlato è il nuovo campione regionale veneto U23!

Sabato 12 Luglio

Quando ha tagliato la linea del traguardo di Mure di Molvena (Vi) ha chiuso gli occhi per un istante. Giacomo Berlato si è laureato così campione regionale veneto under 23, al termine di un'altra gara che l'ha visto all'attacco dal primo all'ultimo chilometro.

L'azione che ha deciso la prova vincentina, infatti, è scattata dopo pochissimi chilometri: otto uomini in fuga, tra cui Giacomo Berlato, Simone Andreetta e Giacomo Zilio, e tutti gli altri ad inseguire. Con il passare dei chilometri il drappello di testa si è assottigliato, fino a ridursi a cinque unità, ma il gruppo, sprofondato ad oltre quattro minuti, non è più riuscito a chiudere lo strappo.

Quando mancavano poco meno di due chilometri all'arrivo l'ennesima accelerata ha permesso a Giacomo Berlato di staccare i compagni di avventura e, ben protetto da Simone Andreetta, ha raggiunto a braccia alzate il traguardo. Poco dietro Andreetta si è aggiudicato la medaglia d'argento, mentre Toniatti, Velasco e Garosio hanno conquistato rispettivamente l'ottava, la nona e la decima posizione.

"Siamo riusciti ad inserire subito tre uomini nella prima fuga di giornata e questo ci ha facilitato non poco" ha commentato il ds Gianni Faresin "Nel finale sia Berlato sia Andreetta stavano bene per questo abbiamo deciso di tentare prima con Berlato e, se fosse stato ripreso, avremmo giocato la carta dello sprint con Andreetta. E' andata bene a Giacomo e sono felice per lui perchè è un ragazzo generoso che regala sempre spettacolo. Ottimi anche i segnali che ha dato Andreetta, soprattutto in prospettiva del Giro della Valle d'Aosta che si correrà la prossima settimana".

Nell'altro appuntamento odierno, la Coppa Quagliotti di Mezzano Inferiore (Pr), è arrivato un altro buon secondo posto per Davide Gomirato che è stato costretto ad inchinarsi solo al rush bruciante del romagnolo Luca Pacioni.

In attesa di vivere domani la prova in linea valida quale campionato europeo under 23, che vedrà in gara Gianni Moscon, Alessandro Tonelli e Federico Zurlo, va registrato l'ottimo settimo posto centrato ieri da Seid Lizde nella cronometro disputata sulle strade di Nyon (Sui).

"Entrare nella top ten già al primo anno è un risultato di assoluto prestigio" ha sottolineato Luciano Rui che sta seguendo da vicino la trasferta svizzera della nazionale italiana "Lizde ha delle doti eccezionali e, dopo la buona prestazione al campionato italiano, ha saputo farle valere anche qui al cospetto dei migliori talenti d'Europa. Domani vogliamo giocarci le nostre carte anche nella prova in linea: non sarà facile perchè le insidie non mancano ma Gianni, Alessandro e Federico stanno bene e sono certo che daranno il massimo"