Toniatti cala il poker a San Daniele e Zurlo fa il bis a Calvatone!

Martedì 7 Ottobre

 Le vittorie, per la Zalf Euromobil Désirée Fior Pasta Zara 2014, viaggiano sempre in coppia: anche in questo martedì, infatti, da San Daniele del Friuli (Ud) e Calvatone (Cr) sono giunte due bellissime affermazioni per mano di Andrea Toniatti e Federico Zurlo. Il trentino si è imposto allo sprint nella 77^ Coppa Città di San Daniele corsa sul tradizionale e selettivo tracciato friulano: una gara combattutissima, quella che ha fatto registrare diversi tentativi di fuga sin dai primissimi chilometri. A fare la selezione, come sempre, sono state le rampe del Monte di Ragogna che, affrontato per ben due volte, ha ridotto ad otto unità il drappello dei migliori di giornata. Sul rettifilo d'arrivo l'accelerazione bruciante di Toniatti non ha lasciato scampo alla concorrenza regalando la quarta vittoria stagionale al ventenne di Mori (Tn). "Sono felicissimo per questa vittoria" ha commentato un Andrea Toniatti sorridente dopo il traguardo "Questa mattina prima del via non mi sembrava di stare tanto bene e per questo ho cercato di andare in fuga sin dai primissimi chilometri. Poi la gamba è migliorata, i miei compagni mi hanno aiutato in maniera esemplare per chiudere su Masnada e in volata è arrivata questa quarta vittoria che mi permette di chiudere in bellezza questo 2014". Seconda affermazione stagionale, invece, per Federico Zurlo che è tornato al successo sul circuito di Calvatone (Cr): il vicentino di Tezze sul Brenta (Vi) ha azzeccato la fuga decisiva composta da dodici atleti in compagnia di Giacomo Zilio ed Eugert Zhupa. I due alfieri in maglia bianco-rosso-verde lo hanno pilotato alla perfezione andando a comporre un mini-treno che ha accompagnato Zurlo sin sul rettifilo d'arrivo dove il ragazzo diretto da Gianni Faresin ha piazzato la propria zampata vincente. "Sono contento per Federico perchè dopo tante settimane difficili ci voleva una soddisfazione che lo ripagasse dell'impegno che ha sempre messo in allenamento e in gara" ha commentato il ds Gianni Faresin "Quando ha preso il largo la fuga dei dodici atleti abbiamo provato la soluzione di forza con Zhupa ma senza trovare fortuna. Per questo abbiamo puntato tutto sulla volata di Federico e lui non ha tradito le attese. Ancora una volta bisogna fare i complimenti alla squadra che ha corso con attenzione e generosità: nel finale di gara, il giovane Zilio ha fatto un grande lavoro per pilotare Zurlo e, anche Zhupa, nonostante sia prossimo al passaggio al professionismo, ha dimostrato di tenere alla maglia della Zalf mettendosi al servizio dei compagni di squadra".