Tombolo: doppietta per Bevilacqua e Marchetti!

Sabato 20 Maggio

La Zalf Euromobil Désirée Fior si conferma sui gradini più alti del podio dell'Alta Padovana Tour centrando un'altra straordinaria doppietta grazie a Simone Bevilacqua e Moreno Marchetti.

A fare da sfondo alla prova che è scattata da Cittadella (Pd) e ha vissuto il proprio epilogo nel cuore di Tombolo (Pd) è stata una giornata dal clima invernale che ha messo le ali a 13 coraggiosi andati all'attacco dopo una cinquantina di chilometri dalla partenza. Di questo drappello facevano parte anche il marosticense Simone Bevilacqua e l'enfant du pays Moreno Marchetti che hanno approfittato dell'occasione per evadere dal controllo del gruppo.

I fuggitivi sono andati sin da subito di comune accordo, scavando ben presto un gap di oltre 2'30" sul resto della corsa: la pioggia e, soprattutto, la determinazione di chi viaggiava in testa alla gara ha costretto il gruppo ad alzare bandiera bianca anzitempo riducendo ai soli attaccanti la lotta per il successo finale.

Nel corso dell'ultima tornata la consueta girandola di allunghi ha preceduto lo scatto vincente piazzato da Simone Bevilacqua che ha salutato tutti a due chilometri dal traguardo. Inutile il tentativo di rimonta degli ex compagni di avventura dell'atleta diretto dal ds Gianni Faresin che ha centrato così in maniera brillante la sua terza affermazione stagionale, la decima per la Zalf Euromobil Désirée Fior 2017. Una supremazia, quella del team bianco-rosso-verde sancita anche la perentoria volata con cui Moreno Marchetti ha regolato i più immediati inseguitori regalando un'altra strepitosa doppietta ai patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior.

Entusiasta dopo il traguardo Simone Bevilacqua ha spiegato: "Quando abbiamo capito che la fuga avrebbe potuto andare in porto Gianni Faresin mi ha detto di provarci nel finale di gara. Se mi avessero ripreso avrei dato una mano a Moreno (Marchetti, ndr) per la volata, invece sono riuscito a guadagnare subito 200 metri di vantaggio e non mi hanno più ripreso" ha esultato il vincitore dell'Alta Padovana Tour. "Questa vittoria è dedicata a tutta la squadra: dai nostri patron che non ci fanno mancare nulla, ai ds che ci seguono sempre con passione e professionalità e anche, ovviamente, a tutti i miei compagni di squadra che anche oggi hanno fatto un bel lavoro facendo si che la fuga prendesse il largo. Poi un pensiero va ai miei genitori e alla mia fidanzata che mi sono sempre vicini e mi trasmettono la serenità necessaria per allenarmi bene ed esprimermi al meglio in gara".