Due nuove sfide in vista per la Zalf Euromobil Désirée Fior

Venerdì 9 Aprile

Archiviata una Pasqua da protagonisti che ha visto Riccardo Verza mettersi al collo la medaglia di bronzo al Memorial Vincenzo Mantovani di Castel d'Ario, Gabriele Benedetti conquistare un ottimo quarto posto al 72° Trofeo Piva di Col San Martino ed Edoardo Zambanini giungere undicesimo all'82° Giro del Belvedere di Villa di Cordignano è già tempo di tornare in gruppo per la Zalf Euromobil Désirée Fior.

"Dopo un tris di gare così impegnative schiereremo la nostra formazione al via di una classica di grande tradizione come la Vicenza-Bionde e sul circuito pianeggiante di Civitanova Marche. Sulla carta si tratta di due appuntamenti adatti alle ruote veloci ma le previsioni annunciano un meteo avverso e questo potrebbe rendere tutto più incerto come già è accaduto sabato scorso a Castel d'Ario dove è stato il vento a determinare l'andamento della gara" ha osservato il ds Ilario Contessa.

I prossimi obiettivi per la Zalf Euromobil Désirée Fior saranno quindi la 77^ Vicenza-Bionde che si correrà con partenza da Soave (Vr) e arrivo a Bionde di Salizzole (Vr) e 9° Gp dell'Industria che andrà in scena sull'anello di 3,5 chilometri di Civitanova Marche (Mc) che dovrà essere ripetuto per 30 volte.

Se in terra marchigiana l'ultimo ad alzare le braccia al cielo nella primavera del 2020 è stato l'alfiere della Zalf Euromobil Désirée Fior Enrico Zanoncello, nella classica in linea l'ultimo successo dei ragazzi dei patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior risale al 2015 quando, ad imporsi nella doppia edizione, fu Marco Maronese.