Adriatica Ionica Race: Zalf in crescita, infortunio per Manlio Moro

Giovedì 17 Giugno

E' una Zalf Euromobil Désirée Fior in netta crescita quella che è uscita dalla Adriatica Ionica Race: sul traguardo della terza ed ultima tappa, partita da Ferrara, caratterizzata da alcuni passaggi sugli sterrati e decisasi allo sprint a Comacchio è stato Giulio Masotto a conquistare un incoraggiante sesto posto.

Un risultato che, sommato ai tentativi di fuga promossi da Davide Cattelan nella prima frazione, Riccardo Verza nella seconda e Matteo Zurlo nella terza, conferma tutto il valore della rosa dei patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior.

"Il Giro d'Italia U23 e l'Adriatica Ionica Race sono state due grandi occasioni di crescita per i nostri ragazzi. Aldilà dei piazzamenti che abbiamo raccolto sono le prestazioni di tutta la squadra a farci guardare avanti con grande fiducia" ha sottolineato il ds Mauro Busato. "Ora ci attende un fine settimana ancora una volta intenso con i Campionati Italiani e il campionato regionale che rappresentano alcuni degli obiettivi più importanti del nostro 2021".

L'ultima tappa della Adriatica Ionica Race ha riservato anche una brutta notizia per la Zalf Euromobil Désirée Fior. Il giovane Manlio Moro, infatti, è rimasto coinvolto in una caduta di gruppo; gli esami radiografici svolti in serata hanno evidenziato la frattura del polso sinistro che obbligherà il ragazzo di Azzano Decimo (Pn) ad osservare un periodo di stop.