Giro del Friuli: tappa e maglia per Matteo Zurlo!

Venerdì 3 Settembre

E' stata un'altra giornata trionfale per la Zalf Euromobil Désirée Fior quella che ha coinciso con la frazione d'apertura del Giro della Regione Friuli Venezia Giulia.

Ad alzare le braccia al cielo sul traguardo di Tarvisio, infatti, è stato un generosissimo e coraggioso Matteo Zurlo: il vicentino, alla quinta affermazione stagionale, ha interpretato al meglio i 151 chilometri in programma andando in fuga sin dalle prime battute dopo lo start ufficiale di Rive d'Arcano (Ud).

Insieme al 23enne di Tezze sul Brenta (Vi) sono andati in avanscoperta altri quattro atleti che sono riusciti a guadagnare un vantaggio massimo di 6'30" sul resto della corsa; sulle rampe della principale asperità di giornata, Sella Cereschiatis, Zurlo ha imposto il proprio ritmo restando al comando in compagnia del solo Filippo D'Aiuto (Pedale Scaligero).

Negli ultimi 15 chilometri, con il gruppo inseguitore che si era portato a meno di due minuti dai battistrada, Matteo Zurlo ha rilanciato ulteriormente la propria azione involandosi tutto solo verso il prestigioso traguardo di Tarvisio dove ha conquistato non solo il successo di tappa, il ventesimo per la Zalf Euromobil Désirée Fior 2021, ma anche la maglia gialla di primo leader della classifica generale a cui si aggiunge anche la maglia verde della classifica dei GPM.

A Tarvisio è arrivato anche un importante quinto posto per il trentino Edoardo Zambanini, giunto con il gruppo inseguitore: una conferma importante per Zambanini che, insieme a Gabriele Benedetti, è stato convocato dal CT Marino Amadori in vista dei Campionati Europei su strada che si disputeranno la prossima settimana a Trento.

"Oggi Matteo ha conquistato un altro importante successo che va ad impreziosire ulteriormente il suo palmares. Andato all'attacco sin dai primissimi chilometri ha saputo resistere al ritorno del gruppo sin sul traguardo: dopo quanto aveva già dimostrato al Giro del Veneto, a Briga e al Casentino questa è un'altra grandissima prestazione che ne mette in luce tutte le qualità tecniche e la grinta che da sempre lo contraddistingue" ha osservato il ds Gianni Faresin. "Correremo questo Giro del Friuli giorno per giorno, cercando di interpretare al meglio ogni tappa proprio come è successo oggi. Domani ci attende una frazione impegnativa ma saremo al via con l'entusiasmo alle stelle per la splendida vittoria conquistata oggi".

Domani la corsa friulana proseguirà con la seconda tappa che, dopo la partenza da Casarsa della Delizia proporrà l'arrivo in quota sul Piancavallo; domenica, invece, il gran finale in pianura disegnato tra Mortegliano e Pordenone. Gli altri atleti della Zalf Euromobil Désirée Fior saranno impegnati domenica a Corsanico (Lu) e martedì a Sona (Vr).