Coppa Ciuffenna: Zambanini firma la prima!

Martedì 14 Settembre

Nel 2020, al primo anno tra gli Under 23, si era aggiudicato la maglia bianca al Giro d'Italia Giovani, un risultato che gli ha consentito di dimostrare le proprie qualità e di mettersi in luce attirando su di sè anche le attenzioni del mondo professionistico. Edoardo Zambanini, 20enne di Dro (Tn), dopo aver conquistato in questa stagione due secondi posti, due quarti e due quinti, oltre che essere stato tra i principali protagonisti del Campionato Europeo U23 su strada che si è disputato sabato a Trento, oggi è riuscito a centrare il suo primo successo personale in maglia Zalf Euromobil Désirée Fior.

Zambanini, infatti, si è imposto nella 80^ edizione della Coppa Ciuffenna, classica infrasettimanale che è tornata a disputarsi sulle strade del Valdarno; una vittoria frutto, ancora una volta, di un perfetto gioco di squadra tra i ragazzi diretti nell'occasione dal DS Ilario Contessa. Anche sul percorso ondulato di Loro Ciuffenna le maglie della Zalf Euromobil Désirée Fior hanno dettato il forcing riducendo il gruppo ad una trentina di unità: decisivo l'impegno di tutta la squadra ed in particolare del tricolore Gabriele Benedetti che, insieme a Davide Cattelan, ha lanciato una volata perfetta per Edoardo Zambanini.

Il ragazzo trentino non ci ha pensato due volte a far prevalere il proprio spunto veloce andando a firmare così la terza vittoria consecutiva della Zalf Euromobil Désirée Fior sulle strade Toscane dopo i successi conquistati sabato da Stefano Gandin a Lari (Pi) e domenica da Riccardo Verza a Santa Croce sull'Arno (Pi), la venticinquesima del 2021.

"Sono felice per Edoardo perchè finalmente ha sbloccato anche quella casella che lo vedeva incredibilmente ancora a secco di vittorie. In queste due stagioni tra gli Under 23 ha offerto sempre delle grandissime prestazioni e i piazzamenti che aveva ottenuto fino ad oggi ne erano la prova più evidente. Qui a Loro Ciuffenna ha trovato la possibilità di andare a caccia del successo e siamo tutti contenti che ci sia riuscito" ha sottolineato il DS, Ilario Contessa. "La maturazione graduale di Edoardo è l'esempio del lavoro che insieme a Gianni Faresin e con lo staff della Zalf svolgiamo con tutti i ragazzi: non ci vuole fretta. I risultati sono una conseguenza della preparazione che portiamo avanti ma ciò che conta sono le prestazioni e, soprattutto, la crescita dei talenti che abbiamo la fortuna di avere a disposizione".

Il programma della settimana per la Zalf Euromobil Désirée Fior non si esaurisce qui: Manlio Moro, infatti, sarà impegnato nei prossimi giorni ai Campionati Italiani su pista che si svolgeranno a Dalmine (Bg). Sabato, poi, si tornerà su strada per affrontare un prestigioso appuntamento del calendario professionistico italiano come il Memorial Pantani di Cesenatico (Fc) cui seguiranno, domenica, la 54^ Piccola Sanremo di Sovizzo (Vi) e martedì, sulle strade parmensi, l'85^ Coppa Collecchio.