Pista: oggi al via l'avventura di Manlio Moro in Coppa delle Nazioni

Venerdì 22 Aprile

Si apre oggi a Glasgow (Gbr) l'avventura in Coppa delle Nazioni su pista per Manlio Moro: l'alfiere della Zalf Euromobil Désirée Fior sarà impegnato nell'inseguimento individuale, specialità che lo ha già visto salire sul podio ai Campionati Europei nel 2021.

Per l'atleta pordenonese di Azzano Decimo, classe 2022, si tratta della prima uscita ufficiale con la maglia azzurra in attesa di poter essere protagonista anche ai Campionati Europei su pista, in programma a luglio ad Anadia (Portogallo).

"L'attività su pista è sempre al centro della nostra attenzione, siamo felici che Manlio Moro abbia la possibilità di maturare questa importante esperienza in Coppa delle Nazioni che gli consentirà di affinare ulteriormente le proprie doti da inseguitore e cronoman" ha osservato il team manager Luciano Rui. "La modifica del calendario UCI ha portato ad alcune sovrapposizioni con gli impegni su strada ma, grazie alla programmazione fatta insieme al CT Marco Villa, è stato possibile inserire anche la partecipazione di Manlio alla prova di Coppa di Glasgow".

Nel frattempo la Zalf Euromobil Désirée Fior sta già preparando le importanti trasferte che l'attendono nel fine settimana: domenica 24 aprile, infatti, i ragazzi dei patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior saranno in gara nel 26° Giro della Provincia di Biella mentre il giorno successivo si correranno i tradizionali appuntamenti del Gp Liberazione di Roma e della Coppa Caduti Nervianesi a Nerviano (Mi).

Per puntare al successo nella prova in programma sulle strade della Capitale, i Direttori Sportivi Gianni Faresin, Mauro Busato e Filippo Rocchetti hanno selezionato un sestetto ben attrezzato che sarà composto da Alessio Acco, Alberto Bruttomesso, Davide Cattelan, Davide De Pretto, Andrea Guerra e Manlio Moro.

"I risultati del fine settimana di Pasqua ci hanno confermato che tutto il team sta attraversando un buon momento di forma. Per questo abbiamo selezionato tre appuntamenti molto stimolanti che consentiranno ai nostri ragazzi di mettersi ulteriormente in luce" ha anticipato il DS Filippo Rocchetti. "A Biella ci attende un tracciato piuttosto impegnativo mentre a Nerviano sarà una sfida adatta alle ruote veloci. Il Gp Liberazione di Roma, infine, è da sempre un punto di riferimento importante per tutti i corridori: il circuito delle Terme di Caracalla ha un fascino speciale e sono certo che ai nostri atleti non mancheranno le motivazioni per cercare di fare bene".