Adriatica Ionica Race: Zalf subito protagonista!

Sabato 4 Giugno

E' stata una Zalf Euromobil Désirée Fior combattiva e agguerrita quella che ha preso parte quest'oggi alla prima tappa della Adriatica Ionica Race, la gara a tappe che proseguirà fino a mercoledì 8 giugno per raggiungere il traguardo finale di Ascoli Piceno.

I sette ragazzi diretti da Gianni Faresin, Mauro Busato e Filippo Rocchetti hanno lanciato il guanto di sfida sin dai primi chilometri dopo lo start di Tarvisio riuscendo a far evadere una fuga di quattro atleti di cui faceva parte il vicentino Matteo Zurlo. Il portacolori del team dei patron Egidio Fior e Gaspare Lucchetta, dopo aver vinto il traguardo volante di Capriva del Friuli è stato l'ultimo ad arrendersi al ritorno del gruppo ad appena 20 chilometri dal traguardo guadagnandosi così la maglia di più combattivo della prima tappa di Adriatica Ionica Race.

"Gare come questa sono per noi una grande occasione per metterci in luce e per questo motivo abbiamo deciso di attaccare sin dai primissimi chilometri. E' stata una azione lunga e molto dispendiosa ma sono felice di essere riuscito a stare al comando della corsa per così tanti chilometri. Domani ripartiremo dalle strade che per noi sono di casa e, anche se ci sarà da scalare il Monte Grappa nel finale, ci riproveremo" ha spiegato Matteo Zurlo dopo il traguardo.

Domani la corsa ideata e promossa da Moreno Argentin ripartirà da Castelfranco Veneto (Tv) e, a due passi dal quartier generale della Zalf Euromobil Désirée Fior, Matteo Zurlo avrà l'onore di schierarsi in prima fila indossando la maglia arancione conquistata quest'oggi.

Oggi si è corsa a Sorbolo Mezzani (Pr) anche la Cronometro della Food Valley che ha visto in corsa anche Samuele Bonetto e Stefano Cavalli che hanno chiuso rispettivamente in terza e settima posizione. Domani la Zalf Euromobil Désirée Fior oltre che alla Adriatica Ionica Race, tornerà in gara anche a Meldola (Fc).