...Chi sarà il prossimo?

Giovedì 19 Marzo

Chi sarà il prossimo? Dati alla mano, la domanda sorge spontanea: nelle prime quattro settimane di gare della stagione 2015 la Zalf Euromobil Désirée Fior ha conquistato quattro successi con altrettanti atleti diversi.

Marco Gaggia, Nicola Toffali, Gianmarco Begnoni e Nicola Bagioli sono già andati a segno e il sondaggio, a questo punto, è diventato virale sui social network: chi sarà il prossimo ragazzo in casacca bianco-rosso-verde ad alzare le braccia al cielo?

"Per la domanda che ha acceso in questi giorni la fantasia dei nostri tifosi si accettano scommesse" ha sorriso il team manager Luciano Rui alla vigilia di un altro weekend che si annuncia decisamente intenso "Effettivamente grazie al lavoro svolto dai nostri atleti nei mesi invernali sotto la direzione di Gianni Faresin ora possiamo contare su una squadra in ottima forma: hanno vinto Gaggia, Toffali, Begnoni e Bagioli ma non vanno dimenticati nemmeno i secondi posti di Andrea Borso, Marco Maronese, Gianluca Milani, Gianni Moscon, Simone Velasco e Andrea Toniatti".

Tre le prove che attenderanno protagonisti gli alfieri del team capitanato dai patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior in questo inizio di primavera: sabato a Perignano (Pi), infatti, si correrà la prima edizione di una gara imprevedibile, domenica sull'impegnativo circuito di Montecassiano (Mc) andrà in scena il 55° Gran Premio San Giuseppe mentre martedì con il 64° Gran Premio della Possenta a Ceresara (Mn) vinto nel 2014 da Nicolas Marini e riservato anche quest'anno alle ruote veloci, si aprirà il periodo delle gare infrasettimanali.

"Ci sono tutte le premesse per fare bene anche su questi tre traguardi" ha aggiunto Luciano Rui "A Perignano il nuovo tracciato rappresenta una incognita che lascia aperte diverse soluzioni, a Montecassiano saremo chiamati a confrontarci con il meglio del ciclismo dilettantistico italiano mentre a Ceresara toccherà ai nostri giovani velocisti ripetere l'exploit firmato lo scorso anno da Nicolas Marini".

Le valigie per affrontare un altro fine settimana sulle strade italiane sono già pronte, resta solo da cercare la risposta alla domanda: chi sarà il prossimo?