Moscon firma la sesta a Osteria Grande!

Domenica 17 Maggio

Gianni Moscon e la "valanga" bianco-rosso-verde non si fermano più: la 23^ vittoria stagionale, la sesta personale per il trentino di Livo, è arrivata quest'oggi a Osteria Grande (Bo) nella 64^ Coppa Varignana al termine di un'altra magistrale prova di gruppo.

Nella gara emiliana che ha visto al via ben 185 atleti, i ragazzi diretti da Gianni Faresin, Luciano Rui e Luciano Camillo hanno dimostrato una volta di più di possedere oltre alla forza, anche il coraggio e il carisma necessari per gestire con freddezza una corsa dal primo all'ultimo chilometro. Una prova non facile da controllare, quella conclusasi sull'erta di Varignana che ha visto concretizzarsi molti attacchi sin dai primi colpi di pedale. In tutte le azioni di giornata le maglie dei patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior sono state presenti in netta predominanza: prima con Pearson, Toffali e Salvador bravi ad inserirsi tra i dodici attaccanti della prima ora, poi con Toniatti, Milani e Borso che si sono aggiunti ai battistrada ad una ventina di chilometri dal traguardo e, infine, con Moscon, Rocchi e Velasco che hanno preso in mano la situazione nelle ultime due tornate comprendenti la salita di Varignana.

Risolutore è stato quindi il colpo di mano tentato da Gianni Moscon all'ultimo chilometro in compagnia dell'azzurro Giulio Ciccone (Colpack): a meno di 24 ore dall'happy ending di Seriate (Bg), il trentino non ha avuto difficoltà a regolare il compagno di avventura allo sprint regalando un'altra grande soddisfazione alla Zalf Euromobil Désirée Fior. Alle sue spalle Nicolò Rocchi ha chiuso in terza posizione a 15" mentre Andrea Borso è giunto quarto a 20" dal vincitore. Buoni anche i piazzamenti di Enrico Salvador e Gianluca Milani rispettivamente ottavo e decimo al traguardo.

"Oggi si è visto ancora una volta tutto il valore di questo gruppo che ha dimostrato di essere unito e compatto" ha commentato il team manager Luciano Rui "Gianni Moscon ha finalizzato al meglio il gran lavoro di squadra fatto da tutti i nostri ragazzi; è bello vederli correre in questo modo: questo è lo stile Zalf che tutti apprezzano e questo è il nostro inconfondibile marchio di fabbrica".