Zanco sfiora l’impresa al Giro del Medio Brenta

Domenica 11 Luglio

Poteva essere l’ennesima impresa firmata in questo 2010 dai ragazzi della Zalf Desirèe Fior è invece è sfumata a soli 1500 metri dal traguardo: il grande protagonista del Giro del Medio Brenta è stato senza dubbio Diego Zanco. Il trevigiano, scattato nei primi chilometri della salita che ha condotto la carovana della gara internazionale padovana sull’altopiano di Asiago, ha attraversato in perfetta solitudine tutte le cime di giornata mantenendo oltre 2’ di vantaggio sul resto della corsa.

Zanco è stato più forte anche della sfortuna che in discesa l’aveva fatto incappare in una brutta scivolata, fortunatamente senza gravi conseguenze: il ragazzo diretto da Gianni Faresin ha condotto al comando anche gli ultimi chilometri di gara, quando ormai la vittoria sembrava cosa fatta. Dal gruppo, però, è arrivata la reazione veemente del solo Miletta che ha raggiunto Zanco a 1500 metri dalla linea d’arrivo, lasciandolo sul posto e precedendolo all’arrivo di 10".

Una medaglia d’argento, quella di Zanco piena di rimpianti "Mi dispiace soprattutto per Diego" ha commentato Faresin "Avrebbe meritato di portare a casa questo successo per quello che ha dimostrato lungo le strade di questa corsa, peccato davvero. Con questa condizione sono convinto che potrà essere protagonista anche nelle prossime settimane, speriamo possa rifarsi."

In mattinata, ad Ornago (Mi), buono il decimo posto ottenuto da Sonny Colbrelli che in maglia azzurra ha propiziato il successo di Giacomo Nizzolo, anche lui inserito nel gruppo di Marino Amadori, in vista del Campionato Europeo di domenica prossima ad Ankara.