Pasqualon, 30 e lode al Casentino!

Domenica 18 Luglio

romossi a pieni voti! Con il successo di Andrea Pasqualon al Giro del Casentino, la Zalf Desirèe Fior centra l’obiettivo dei 30 successi stagionali e si gode l’ennesimo traguardo internazionale che finisce nella bacheca targata 2010.

Dopo il podio conquistato da Marco Benfatto ed Edoardo Costanzi, che nella giornata di sabato si erano dovuti piegare allo strapotere allo sprint dell’azzurro Loris Paoli chiudendo rispettivamente in seconda e terza posizione, è stata una magistrale prova corale a riportare la medaglia d’oro del Giro del Casentino a Castelfranco Veneto.

Dopo i successi di Sacha Modolo (2006) e Simone Ponzi (2008), la tradizione che vuole la Zalf dominatrice della classica più antica del calendario dilettantistico italiano (si correva quest’anno la 94^ edizione) negli anni pari si è dunque rinnovata nel segno di Andrea Pasqualon; il vicentino di Enego, è stato il migliore sul muro finale delle Stoppe d’Arca, riuscendo ad evadere dal gruppo in compagnia di Francesco Manuel Bongiorno (Futura). Nello sprint a due, poi, non c’è stata storia con Pasqualon nettamente più veloce del compagno d’avventura; alle spalle del tandem di testa ottimo il comportamento di Marco Canola e del neo arrivato, Andrea Vaccher, bravi ad imbrigliare la reazione del gruppetto inseguitore e a piazzarsi poi in sesta e settima posizione ad una manciata di secondi dai migliori.

Non è andata, purtroppo, altrettanto bene la spedizione italiana ai campionati europei di Ankara dove a vincere, al termine di una lunga cavalcata solitaria, è stato il polacco Pawel Gawronski; Sonny Colbrelli e Davide Gomirato si sono immolati per la causa azzurra guidando l’inseguimento del gruppo giunto a soli 3" dal vincitore.

Appena qualche giorno di riposo, e da giovedì si tornerà in sella per la kermesse in notturna di San Donà di Piave (Ve) per onorare il ricordo di un amico come Fortunato Cestaro; nel fine settimana, poi, doppio appuntamento con il Gp Cementizillo di Este (Pd) e la mitica Bassano - Monte Grappa.