Colbrelli, Benfatto e Gomirato... tris a Caselle!

Martedì 3 Agosto

A vederli uscire dall’ultima curva, piazzata ai 350 metri dal traguardo, sembrava quasi che se ne fossero andati in fuga: Sonny Colbrelli, Marco Benfatto e Davide Gomirato, invece, sono stati semplicemente gli ultimi tre vagoni di un treno che ha lavorato alla perfezione nel finale del 15° Gp San Luigi, andato in scena a Caselle di Sommacampagna (Vr).

Splendido lo sprint che ne è seguito sul lungo rettifilo d’arrivo gremito di gente e bagnato per l’acquazzone che ha colpito la corsa negli ultimi due chilometri: a piazzare l’allungo decisivo è stato il bresciano Sonny Colbrelli, in versione kamikaze "Ho affrontato in testa l’ultima curva, l’ho fatta molto forte perchè dovevo lanciare lo sprint a Benfatto e Gomirato, invece ho guadagnato qualche metro e quando me ne sono accorto ho tirato diritto verso il traguardo" ha raccontato il ragazzo di Casto (Bs) subito dopo l’arrivo.

Un arrivo letteralmente in parata con il terzetto della Zalf che ai 150 metri dell’arrivo si è guardato attorno, quasi stupito di trovarsi senza avversari e che ha potuto così gustare il successo sin sulla linea del traguardo; impressionante la supremazia dei ragazzi di Gianni Faresin e Luciano Camillo, bravi con Bontorin, Busato, Milani e tutti gli altri a controllare le diverse situazioni di corsa, prima con il caldo, poi con la pioggia e infine nuovamente sotto il sole.

Dopo l’arrivo i festeggiamenti per un successo che conferma una volta di più la supremazia dei ragazzi di Castelfranco Veneto allo sprint, anche in quella che da sempre è considerata una classica riservata agli uomini jet.

Tutto sommato buono anche il bilancio che arriva dal Giro delle Valli Cuneesi dove sul traguardo più impegnativo dell’intero giro, posto sulla vetta del Colle Fauniera, Stefano Agostini ed Enrico Battaglin sono giunti in sesta e settima posizione, conservando così anche la posizione entro i primi dieci della classifica generale. "Difficile contrastare scalatori puri come Santoro, Monsalve e Locatelli specie se attraversano un periodo di grazia come quello attuale" ha commentato Luciano Rui che ha aggiunto "Abbiamo comunque difeso la nostra posizione portando a casa degli incoraggianti piazzamenti; domani avremo l’ultima possibilità per provare a bissare il successo di tappa, ci proveremo accettando in ogni caso il risultato che verrà".