Colbrelli & Cecchin: splendido 1-2 a Sona!

Martedì 7 Agosto

Straripante: questo l’aggettivo giusto per definire la prestazione dei ragazzi della Zalf sul tradizionale anello di Sona (Vr); il classico appuntamento con il martedì di corsa nella provincia scaligera promuove dunque, ancora una volta dopo Caselle e Sommacampagna, i ragazzi diretti da Gianni Faresin e Luciano Camillo.

A svettare per primo sul muro gremito di gente è stato quest’anno Sonny Colbrelli che, dopo lo strepitoso successo ottenuto domenica a Santa Croce sull’Arno ha trovato il modo di stupire tutti ancora una volta; ma quella di Sona, una volta di più, è una vittoria del gruppo capace di mettere le briglia ad una corsa nervosa e sempre difficile da interpretare tatticamente.

"Oggi i ragazzi si meritano i complimenti: non è mai facile partire con i favori del pronostico e riuscire a centrare il bersaglio grosso" spiega Gianni Faresin dopo il traguardo "Tutti aspettavano le nostre mosse per provare a sorprenderci, siamo stati bravi a mantenere la calma e ad inserirci in ogni tentativo di fuga. Nel finale Marco Canola ha tentato la soluzione di forza: dispiace per lui che sia stato preso negli ultimi mille metri ma purtroppo si sa che le corse vanno così. Con Sonny Colbrelli sapevamo di avere una certezza in caso di volata e l’abbiamo sfruttata al meglio, grazie anche al lavoro dell’intera squadra che lo ha protetto e pilotato in maniera perfetta".

Un analisi completa quella del tecnico vicentino, che domani sarà al seguito dei suoi in una classica d’altri tempi come l’Astco-Brenta; in contemporanea, sempre nella giornata di domani, scatterà da Gorizia anche il Giro del Friuli Venezia Giulia. "Una corsa fatta di sole quattro tappe ma che si annuncia molto dura, soprattutto nella parte finale" ha commentato alla vigilia Luciano Rui che a disposizione avrà comunque una squadra di primo piano composta dal tricolore Stefano Agostini cui si aggiungeranno i pesi leggeri di Diego Zanco ed Enrico Battaglin. L’uomo d’esperienza sarà, invece, Matteo Busato, mentre per il giovane Alberto Petitto si tratterà del debutto in una gara a tappe tra i dilettanti. "L’obiettivo ambizioso sarebbe quello di riconfermare il successo ottenuto lo scorso anno con Gianluca Brambilla; certo bisognerà fare i conti con una concorrenza decisamente agguerrita. Ci proveremo accettando di buon grado il responso della strada" conclude Luciano Rui che aggiunge "L’importante sarà comunque uscire da questo giro con una buona condizione per sfruttarla al meglio nell’ultimo mese di gare".

Queste le tappe in programma al Giro del Friuli 2010:
Mercoledì 8 Settembre: 1^ Tappa - Gorizia - Fagagna - 152 km
Giovedì 9 Settembre: 2^ Tappa - Codroipo - Pordenone - 152,1 km
Venerdì 10 Settembre: 3^ Tappa - Maniago - Forni di Sopra - 174,3 km
Sabato 11 Settembre: 4^ Tappa - Arta Terme - Udine - 164,8 km