Sospetta frattura per Diego Zanco al Friuli

Giovedì 9 Settembre

Non porta buone notizie in casa Zalf Desirèe Fior il traguardo di Pordenone, dove è giunta oggi la seconda frazione del Giro del Friuli Venezia Giulia. Una tappa che ha visto comunque protagonisti i ragazzi diretti da Luciano Rui con Alberto Petitto che ha svettato per primo sull’unico Gpm di giornata posto sul Cansiglio; maglia rossa dunque di leader della speciale classifica per il più giovane del quintetto bianco-rosso-verde presente al gran completo nel drappello di una ventina di unità, comprendente tutti i migliori di giornata, che ha guidato la corsa nel finale verso Pordenone.

La discesa bagnata, però, ha tradito Diego Zanco: il trevigiano di Santa Lucia di Piave, infatti, è scivolato in una delle curve più insidiose impattando violentemente a terra e riportando diverse contusioni. Per lui nemmeno un dubbio, appena rialzatosi, infatti, è ritornato in sella chiudendo perfino la tappa in 38^ posizione a 2’37" dal vincitore: dopo il traguardo, le cure prestate dai sanitari hanno messo in rilievo diverse abrasioni riportate dal ragazzo che in stagione ha centrato un successo in quel di Longa di Schiavon (Vi) cui si è aggiunto un forte dolore ad una spalla.

Immediato il ricorso all’ospedale di Conegliano, dove Zanco, accompagnato da Luciano Rui, è stato sottoposto agli esami radiografici di routine: "I primi esami fanno pensare ad una frattura o ad una lussazione della spalla" spiega il tecnico di Vittorio Veneto "Ho parlato con i medici che nelle prossime ore approfondiranno i test sul ragazzo; nonostante abbia concluso la tappa, non credo che Zanco sarà in grado domani di proseguire la corsa perchè, anche nel caso fosse scongiurata la frattura della clavicola, ci sarà una tappa decisamente impegnativa da affrontare e Diego ha riportato diverse botte molto dolorose. Aspettiamo a vedere come passerà la notte prima di dire l’ultima parola anche se sono pessimista circa un suo rientro immediato in gruppo."

La frazione che ha premiato un altro atleta della Marchiol, il brasiliano Carlos Manarelli, ha visto chiudere in seconda posizione Enrico Battaglin ed in quarta Matteo Busato; per effetto dei risultati delle prime due giornate di gara, alla vigilia del gran finale che si correrà domani e sabato la classifica generale vede Matteo Busato occupare la terza posizione a 43" da Carlos Manarelli, mentre Petitto,Agostinie Battaglin si trovano rispettivamente in 21^, 22^ e 31^ posizione a 2’56" dal leader.

Queste le ultime due tappe in programma al Giro del Friuli:
Venerdì 10 Settembre: 3^ Tappa - Maniago - Forni di Sopra - 174,3 km
Sabato 11 Settembre: 4^ Tappa - Arta Terme - Udine - 164,8 km