Gianni Moscon, le mani sul Palio del Recioto!

Martedì 7 Aprile

L'ultima volta della Zalf Euromobil Désirée Fior al Palio del Recioto era targata 2008 e portava la firma di Gianluca Brambilla. Da oggi, nel prestigioso albo d'oro della classica di Negrar (Vr), ci sarà anche il nome di Gianni Moscon.

Il trentino classe 1994 di Livo (Tn), ha confezionato un autentico capolavoro conquistando la decima vittoria stagionale per la rosa 2015, la seconda personale. Dopo la prima parte di gara nella quale i ragazzi diretti da Gianni Faresin e Luciano Rui hanno controllato la fuga di giornata, è stato Gianni Moscon a stare con i migliori in salita, scollinando ad una manciata di secondi dall'australiano Jack Haig.

Nella discesa finale, Moscon ha completato l'opera recuperando Haig e battendolo nettamente nello sprint a due andato in scena tra due ali di folla nel cuore di Negrar.

"Avevo segnato questa data sul calendario, ci tenevo a fare bene e, dopo il quarto posto di Col San Martino, volevo prendermi una bella rivincita" ha raccontato Moscon, reduce dalla Settimana Internazionale di Coppi & Bartali corsa con la maglia della nazionale italiana "Oggi la squadra si è presa la responsabilità dell'inseguimento alla fuga e io non potevo sbagliare. Quando ho visto che Haig era lì ho dato tutto per rientrare e in volata non ci sono stati problemi".