Vigonza: anche Andreoletti rompe il ghiaccio!

Sabato 29 Agosto

E' il gruppo la vera forza della Zalf Euromobil Désirée Fior: non ne hanno mai avuto dubbi patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior, così come i tecnici Gianni Faresin, Luciano Rui e Luciano Camillo che da sempre hanno lavorato per forgiare una squadra coesa. Ma oggi, sul traguardo di Vigonza (Pd) è stata la strada a confermarlo per l'ennesima volta. In una prova che sulla carta avrebbe dovuto sorridere alle ruote veloci, infatti, i ragazzi della Zalf Euromobil Désirée Fior hanno giocato di squadra spianando la strada all'attacco del bergamasco Pietro Andreoletti che non ha sbagliato il colpo conquistando la sua prima affermazione tra gli under 23, la trentottesima per il team bianco-rosso-verde. Nell'ordine d'arrivo padovano figurano anche Gianluca Milani (3°), Nicola Toffali (5°) e Giacomo Zilio (7°).

Andreoletti, che lo scorso 2 luglio ha compiuto 20 anni, infatti, è il quindicesimo atleta della rosa 2015 della Zalf Euromobil Désirée Fior ad andare a segno in questa stagione. Numeri che fanno da cartina tornasole per una squadra composta da tanti numeri uno, pronti a mettere il proprio talento al servizio della squadra e, allo stesso tempo, bravi a sfruttare le proprie qualità personali per cogliere l'occasione propizia.

"La vittoria ci mancava da un pò di giorni nonostante siamo stati comunque protagonisti su tutti i terreni. Sapevamo che la condizione della squadra era ancora buona e oggi a Vigonza abbiamo fatto gara dura sin dall'inizio. Sono felice che Andreoletti abbia ritrovato il successo: è un ragazzo su cui abbiamo lavorato molto sin dall'inverno e ora stiamo raccogliendo i frutti di quanto fatto sino ad oggi" ha commentato il team manager Luciano Rui.

GIANNI MOSCON ALZA LA COPPA DELLE NAZIONI - E, a proposito di "spirito di gruppo", è stato Gianni Moscon ad alzare la Coppa delle Nazioni Under 23 consegnata oggi a Les Bottieres (Francia) direttamente dal presidente dell'UCI Brian Cookson agli azzurri diretti dal ct Marino Amadori: la nazionale italiana, infatti, anche grazie ai risultati del tricolore under 23, ha conquistato per la prima volta la classifica finale del ranking UCI.

"E' una soddisfazione immensa ricevere questo premio dal numero uno del ciclismo mondiale e poterlo festeggiare con i miei compagni di nazionale al termine di una corsa massacrante con il Tour de l'Avenir" ha commentato Gianni Moscon che in Coppa delle Nazioni 2015 si è aggiudicato il Trofeo Almar ed è giusto secondo al Giro delle Fiandre e nel prologo del Tour de l'Avenir. Il trentino non ha concluso la corsa a tappe francese a causa del riacutizzarsi dell'infiammazione al tendine d'Achille della gamba destra: "Dopo l'arrivo della quinta tappa a La Toussuire, il dolore si è fatto più intenso e con i tecnici della nazionale e della squadra abbiamo deciso che non era il caso di rischiare. L'obiettivo resta puntato sul Campionato del Mondo di Richmond: ora avrò a disposizione una settimana di ritiro a Sestriere per recuperare brillantezza ed energie mentali prima di tornare alle corse il prossimo 8 settembre nella classica di Sona".

Nel frattempo le maglie della Zalf Euromobil Dèsirée Fior saranno di scena domani a Este (Pd) e martedì 1 settembre nel Campionato Italiano Elitè S.C. di Cesa (Ar) e nel tradizionale appuntamento di Sommacampagna (Vr).