Il 2008 si chiude con il podio n° 103

Martedì 21 Ottobre 2008

Si è chiusa ad Acquanegra sul Chiese la stagione 2008 della Zalf, che anche sulle strade mantovane è stata protagonista, per l’ultima volta quest’anno, dell’ennesima bella prova corale, trascinata da Ponzi e Benfatto che in questo ultimo mese di competizioni sono stati certamente i propri uomini più in forma; i ragazzi agli ordini di Luciano Rui, Gianni Faresin e Luciano Camillo hanno tentato più volte di evadere dal gruppo, trovando quello che poteva essere l’allungo decisivo ad una manciata di tornate dall’arrivo.

Ma negli ultimi chilometri il plotone è ritornato di prepotenza sui 15 attaccanti, tra cui figuravano ben 4 zalfini, conducendo la gara al suo finale più scontato; nella volata a ranghi compatti Marco Benfatto ha confermato di essere tra le ruote più veloci del gruppo lottando sino agli ultimi metri per la vittoria e arrendendosi ai soli Guardini e Viviani.
Con il terzo posto di Benfatto, i podi stagionali salgono a 103, di cui 35 successi uno più bello e sudato dell’altro "Non possiamo che essere soddisfatti di quest’annata" - ha detto Gianni Faresin - "non sono mancate le soddisfazioni, forse si poteva fare qualcosa in più, ma quello che hanno fatto i ragazzi è stato comunque qualcosa di straordinario; l’argento di Varese, poi, ha impreziosito un carniere già ricco di belle vittorie: penso a Trieste, al Palio del Recioto, al Cuoio e Pelli, alla tappa al Giro della Valle d’Aosta ma anche al bis alle Valli Cuneesi, al successo sul muro di Briga, al Trofeo Matteotti e alla classica di San Daniele. Abbiamo vinto su tutti i terreni, a conferma che questo è stato un gruppo capace di essere sempre compatto e competitivo."

Uno sguardo al 2009 lo getta Luciano Rui "Tra partenze e arrivi ci aspetta una stagione di cambiamenti, ma sono convinto che chi rimane sia maturo per trasmettere lo stile Zalf anche ai nuovi arrivati, che sono tutti elementi di qualità e che non tradiranno le aspettative; alcune trattative sono ancora in corso, speriamo di portare a Castelfranco Veneto almeno un altro elemento di spicco, una cosa è certa, faremo di tutto per rimanere anche l’anno prossimo tra i migliori d’Italia, perchè questa maglia merita di essere portata in alto."

Quello di Acquanegra è un dolce arrivederci, fra meno di un mese sarà già tempo di programmi targati 2009.