Poker di Battaglin a Montecassiano

Domenica 21 Marzo

Il poker vincente lo cala Enrico Battaglin, a Montecassiano (Mc); una vittoria internazionale che ha il sapore dell’impresa quella conquistata oggi dalla pattuglia guidata nelle marche da Luciano Rui. "Andrea Pasqualon ed Enrico Battaglin meritano davvero un plauso" ha commentato soddisfatto il decano dei tecnici "Sono stati bravi ad inserirsi nell’azione che ha deciso la corsa e ancor più bravi a gestire la situazione." Appena dopo metà corsa, infatti, è uscita dalle fila del gruppo la fuga decisiva, composta da una quindicina di atleti tra cui il tandem bianco-rosso-verde; a fare da lepre ci ha pensato Pasqualon, che ha rilanciato l’azione involandosi tutto solo. Alle sue spalle, gli avversari, hanno dovuto faticare e non poco per andarlo ariacciuffare,sprecando energie preziose soprattutto per il finale di gara; una volta ripreso Pasqualon, ci ha pensato Battaglin a piazzare il colpo del k.o. nello sprint finale.

Avrebbe potuto essere una doppietta memorabile, quella che per poco non è stata completata dai ragazzi impegnati sulle strade di Treviso per l’imperdibile Popolarissima; finale dominato dalle maglie del sodalizio sostenuto da Egidio Fior e dai fratelli Lucchetta, con il treno impegnato a lanciare Davide Gomirato, che ha dovuto però fare i conti con una mina vagante come lo sprinter della Trevigiani, Giacomo Nizzolo. Contatto inevitabile all’ultima curva, prima di entrare nel rettifilo d’arrivo: ad avere la peggio è stato Edoardo Costanzi, che è finito a terra privando Gomirato del suo ultimo uomo. Il ragazzo di Salzano, è stato bravo a mantenere la concentrazione e a lanciarsi ugualmente nella mischia conquistando un buon terzo posto alle spalle di Nizzolo beffato proprio sulla riga bianca da Elia Viviani (Marchiol).

Un oro e un bronzo possono comunque bastare, da martedì inizia l’inseguimento al quinto successo del 2010..