Canola, che impresa a Mercatale!

Martedì 30 Marzo

Ha il sapore della leggenda il successo con cui Marco Canola è riuscito a sfatare il tabù di Mercatale: la classica della primavera toscana che anche quest’anno ha radunato al via 292 atleti può così celebrare il ritorno di una maglia della Zalf sul gradino più alto del podio a 11 anni di distanza dal successo ottenuto nel 1999 da Ivan Basso e dopo l’infinita serie di piazzamenti che i ragazzi di Castelfranco Veneto hanno messo a segno nell’ultimo quinquennio.

In una giornata in cui sole, pioggia e vento si sono alternati senza soluzione di continuità, il vicentino di Torri di Quartesolo ha messo a segno un’azione d’altri tempi: uscito in avanscoperta dopo poco meno di 70 km di gara in compagnia di altri nove attaccanti, ha resistito al ritorno del gruppo difendendo i pochi secondi residui con l’aiuto di Sante Liquori, non si è abbattuto dopo il rientro di Quintero e Bongionro ed è riuscito a regolarli tutti allo sprint.

"Sono felice per questo successo" ha affermato Marco, schierato al via di Mercatale per sostituire Enrico Battaglin, messo fuori causa dalla caduta di domenica "Quando siamo usciti in fuga sapevo che non ci avrebbero ripreso tanto facilmente; ci ho creduto fino alla fine e sono riuscito a farcela". Canola è il sesto atleta della Zalf ad andare a segno in questo 2010, un successo di primo piano che segue al bronzo ottenuto sul traguardo internazionale di Trieste.

Buone notizie giungono anche dall’ospedale di Vicenza, dove Enrico Battaglin, dopo essere stato sottoposto a tutti gli esami del caso, ha ottenuto il via libera per tornare in sella; dopo un breve periodo di recupero anche il mancato trionfatore di Sovizzo tornerà dunque in gruppo per essere ancora una volta protagonista e vincente.