Bronzo al Liberazione per Edoardo Costanzi

Lunedì 26 Aprile

E’ stata un’altra domenica di piazzamenti di lusso quella appena trascorsa: grandi speranze erano riposte verso il Gp Liberazione di Roma, anche se era chiaro che ripetere i recenti successi di Boaro e Modolo non sarebbe stato facile. C’è però andato vicino Edoardo Costanzi che sulla fettuccia d’arrivo della Capitale è stato comunque il migliore degli italiani alle spalle di due imbattibili come lo sloveno Jan Tratnik e l’australiano Michael Matthews.

"Contro questi due oggi non c’era niente da fare" ha commentato il velocista piacentino "Con Cecchin e Colbrelli siamo riusciti ad inserirci nella fuga di giornata, tutto è andato per il meglio, purtroppo lo sloveno ha dimostrato di essere di un altro pianeta. Poi ho cercato di dare il meglio di me in volata ma Matthews è stato più veloce di me. Sono comunque soddisfatto, un podio qui non è certo da buttare via."

Buona la prova anche degli altri zalfini con Colbrelli e Cecchin tra i più attivi "E’ stata una trasferta comunque positiva: abbiamo corso da protagonisti sin dai primi chilometri e penso si sia visto anche in tv, è andata così ma va bene anche un terzo posto; adesso ci aspettano le due tappe del Giro delle Regioni: a Canola, Battaglin e Pasqualon il compito di cercare un altro successo." ha spiegato Luciano Rui.

Scatta, infatti, oggi da Montefiascone il Giro delle Regioni: due le tappe in programma, dopo quella odierna che misurerà 139 km con partenza ed arrivo da Montefiascone (Vt), domani il bis a Bagno di Romagna per la seconda ed ultima frazione di 154 km; una corsa, che seppur in versione ridotta, si annuncia decisamente impegnativa. Due le nazionali italiane impegnate in quella che sarà valida anche come prova della Nations Cup: tra gli azzurri, come annunciato la scorsa settimana, ci saranno Marco Canola, Enrico Battaglin e Andrea Pasqualon che i ct Andrea Collinelli e Marino Amadori hanno voluto con sè per puntare al successo di tappa e, magari, anche in classifica generale.

Ma la domenica della Zalf si è arricchita nel pomeriggio anche dei piazzamenti giunti da Vittorio Veneto: nell’imperdibile Trofeo Frare De Nardi, infatti, è stato Matteo Collodel a giungere ad un soffio dal suo primo successo tra i dilettanti; una vittoria sospirata che ha deciso di farsi attendere ancora per il ragazzo di Colle Umberto. Splendida la sua gara, condotta con generosità ed intelligenza, peccato che sulla linea d’arrivo a precederlo di qualche centimetro sia stato il brasiliano Rafael Andriato; alle loro spalle altre due maglie bianco rosso verdi: Matteo Busato ha chiuso infatti in terza posizione, mentre Stefano Agostini ha conquistato una quinta piazza che ne segna il ritorno tra i migliori.

La stagione prosegue, oltre al Giro delle Regioni, si correrà martedì a Villazzano (Tn) per il Trofeo Rosalpina con arrivo in salita.