Giro delle Regioni, Battaglin completa l’impresa

Martedì 27 Aprile

L’edizione più corta della storia del Giro delle Regioni riporta la maglia giallo-rosa a Castelfranco Veneto: è questo il verdetto emesso dalla seconda ed ultima tappa che si è corsa oggi a Bagno di Romagna (Ra) e che ha visto ancora una volta grandissimo protagonista Enrico Battaglin.

Se il vicentino aveva compiuto ieri un autentico capolavoro riuscendo a precedere il favoritissimo della vigilia, lo sloveno Jan Tratnik, si è superato oggi portando a compimento l’opera e dimostrando di possedere, oltre ad un ottima condizione fisica, anche la maturità necessaria per gestire una corsa a tappa che, seppur breve, presentava al via diversi pretendenti al successo finale.

"Un successo maturato grazie al buon lavoro di tutta la nazionale italiana" ha commentato Luciano Camillo, sceso sulle strade della romagna per seguire da vicino il ragazzo di Molvena "Enrico è stato bravo a rimanere davanti e a gestire a proprio favore la lunga fuga portata da Angelo Pagani che ha costretto le nazionali straniere ad inseguire per buona parte della tappa."

Un trionfo quello di Enrico Battaglin che, non contento di vincere il Giro ha conquistato oggi anche la seconda piazza, regolando il gruppetto inseguitore sul traguardo di tappa: alla fine, il bottino del talento vicentino parla di una tappa vinta, un secondo posto e del conseguente successo finale nella classifica generale e nella classifica a punti.

Il Giro delle Regioni torna dunque nella bacheca di Salvarosa di Castelfranco Veneto (Tv), custodita dalla passione e dalla generosità dei fratelli Lucchetta e di Egidio Fior: si tratta di un ritorno a 14 anni di distanza dal successo ottenuto da Giuliano Figueras al "Regioni" 1996 e ad un anno di distanza dall’ultimo successo nella classifica generale di un giro a tappe, griffato da Gianluca Brambilla al Giro del Friuli 2009.

"Sono felice per Enrico, perchè dopo la caduta che gli aveva tolto il successo alla Piccola Sanremo sembrava che proprio la fortuna non volesse girare a suo favore"
ha commentato Luciano Rui, impegnato a Villazzano (Tn) al seguito della truppa che si è cimentata nella classica con arrivo in salita che ha regalato alla truppa bianco-rosso-verde solo alcuni piazzamenti di rincalzo "Sapevamo che Enrico avrebbe potuto essere grande protagonista in questo 2010, con lui abbiamo steso un programma che comprende tutte le classiche più belle del calendario internazionale. Questa vittoria ci da ulteriori conferme e ci aiuta a pensare in grande in vista degli appuntamenti che ancora ci attendono, a partire dalle classiche di maggio".