Pasqualon, cinquina a Imola

Sabato 29 Maggio

La maglia di leader della classifica è sfuggita per una manciata di secondi ma i ragazzi di Gianni Faresin hanno comunque dato spettacolo andando a conquistare la seconda tappa consecutiva dopo il successo firmato ieri allo sprint da Sonny Colbrelli; tappa nervosa quella che ha vissuto il proprio epilogo sul circuito dei tre monti con arrivo posto ad Imola, nella quale le maglie della Zalf hanno attaccato a più riprese. Prima Cecchinel, poi Canola, quindi lo stesso Colbrelli si sono inseriti con generosità nelle azioni più pericolose di giornata: quella risolutoria è stata però quella messa in atto da Andrea Pasqualon in compagnia di Gianluca Leonardi. La coppia ha allungato al termine della discesa, negli ultimi due chilometri, salutando la compagnia del drappello comprendente i migliori di giornata e composto da una ventina di unità; all’ultimo chilometro il rientro del polacco Jakub Novak, nemmeno il tempo di voltarsi a controllare il vantaggio sul resto della corsa che per Pasqualon è iniziata la volata che l’ha condotto al quinto successo personale di questo 2010.

Netta l’affermazione del ragazzo di Enego che ha preceduto nettamente Leonardi e Novak; a 6" di distanza è stato ancora una volta Sonny Colbrelli a regolare il gruppo inseguitore, per ribadire la propria supremazia nelle volate di gruppo. La classifica generale ora vede Pasqualon e Colbrelli rispettivamente in seconda e terza posizione alle spalle del leader Omar Lombardi. "Domani sarà una tappa difficile, il morale è alto ed è nostro dovere provare a soffiare la maglia a Lombardi; in salita ha dimostrato di essere molto forte e, almeno sulla carta, sono proprio Pasqualon e Colbrelli che dovrebbero pagare dazio, però speriamo in una gradita sorpresa" ha commentato nel dopo tappa il ds Gianni Faresin.

Il Giro delle Pesche Nettarine si chiuderà domani con la Mordano - Faenza di 155 km: 5 i gran premi della montagna in programma con il Monte Carla e soprattutto il doppio passaggio sul Trebbio e sul Monte Casale che dovrebbero scremare le fila del gruppo. Insidioso anche il finale verso Faenza con il dentello di Castel Rainero posto a soli 5 chilometri dal traguardo.

Si correva oggi anche l’edizione 2010 dell’Alta Padovana Tour a Cittadella: la gara, a causa del maltempo è stata sospesa dopo un ora e quaranta. Gli altri zalfini torneranno a correre domani per l’appuntamento internazionale di San Vendemiano (Tv) che segnerà il rientro in gruppo di Enrico Battaglin dopo il periodo di preparazione in altura.