Battaglin e Costanzi ripartono nonostante le botte

Lunedì 14 Giugno

Non è stata certamente una nottata facile quella trascorsa dall’intero entourage della Zalf Desirèe Fior, tra i pensieri accumulati in una giornataccia da dimenticare al più presto e le preoccupazioni per un GiroBio in cui il sogno di una vittoria finale sembrava essere definitivamente compromesso.

Al risveglio, stamane a Peschiera del Garda (Vr), però, Luciano Rui e i suoi uomini hanno potuto tirare un sospiro di sollievo "Battaglin e Costanzi sono riusciti a riposare in maniera sufficiente" racconta il tecnico di Vittorio Veneto già in ammiraglia per il via della 4^ tappa del GiroBio "Oggi è una bella giornata di sole e questo dovrebbe aiutare le ferite a rimarginarsi in tempi più rapidi: certo nè Battaglin, nè Costanzi saranno al 100% però proveranno a difendersi."

Se per il velocista finito sotto le ruote del gruppo, il prossimo appuntamento con gli sprint si consumerà giovedì, per Enrico Battaglin non c’è tempo da perdere: l’arrivo di Gallio che andrà in scena oggi sarà duro ma un mastino come "l’uomo del Monte" potrebbe riuscire a limitare i danni. I problemi arriveranno domani, quando ci sarà da scalare il Monte Grappa "Andiamo avanti giorno per giorno" ripete Luciano Rui "Intanto partiamo oggi, vediamo come va e poi decideremo: ovvio che Battaglin, anche per quello che aveva dimostrato nella prima tappa, ha le caratteristiche e la condizione fisica adatta per puntare al successo finale, ma non dimentichiamoci che ci sono anche Busato (4° attualmente in classifica generale a 23" dal leader, Gianluca Leonardi), Agostini e Zanco che in salita possono giocarsela alla pari con gli altri."