Milani a Verona: "Questa è per Thomas!"

Domenica 12 Settembre

La sorte è stata benigna con Gianluca Milani, lui questo 12 settembre difficilmente lo scorderà: vincere la prima gara tra i dilettanti nel cuore di una Verona gremita di gente e farlo per dedicare questo successo ad un amico che fino a qualche giorno fa pedalava in gruppo con lui, ha un sapore unico.

"Questa vittoria è per Thomas Casarotto" ha dichiarato sicuro con la voce tradita dall’emozione l’atleta di Castelfranco Veneto appena tagliato il traguardo di piazza Brà "Non ho avuto l’onore di correre in squadra con lui perchè sono al primo anno tra i dilettanti ma l’ho conosciuto in gruppo. Thomas è un ragazzo speciale, un amico, la sua vicenda ha toccato tutti noi e per questo mi sento di essergli vicino in questo modo, spero possa riprendersi al più presto."

Una dedica toccante che vuole essere un incoraggiamento ulteriore per il vicentino tutt’ora ricoverato presso il reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Udine: Casarotto, lo scorso anno aveva vestito proprio la maglia della Zalf, centrando il successo a Villanova di Camposampiero (Pd). Oggi, i ragazzi diretti da Gianni Faresin e Luciano Rui hanno corso tenendo ben vivo il ricordo della sua situazione nella loro memoria: "Thomas è uno di noi, stamane al ritrovo di partenza i ragazzi erano demoralizzati e preoccupati: ho detto loro di correre per Thomas, che lui avrebbe voluto essere in gruppo con loro e che avrebbe voluto sfidarli su queste strade." confida Gianni Faresin alla guida dell’ammiraglia.

E il messaggio inviato dall’ex professionista vicentino deve essere arrivato a destinazione se le maglie della Zalf hanno letteralmente dominato il 4° Gp Città di Verona; fughe a ripetizione, scatti e bagarre sin dai primi chilometri, con un denominatore comune: la presenza degli atleti bianco-rosso-verdi al comando.

Il finale vede protagonisti nove uomini: nelle ultime due tornate si avvantaggia Gianluca Milani, alle sue spalle, nel drappello dei primi otto inseguitori sono ben tre i suoi compagni di squadra. Matteo Collodel, Pierre Paolo Penasa e Matteo Busato mettono le briglia alla rimonta di Matteo Trentin (Marchiol) e completano l’ordine d’arrivo che vede così quattro zalfini nelle prime 10 posizioni.