Tre zalfini ai mondiali: Colbrelli, Battaglin e Agostini in azzurro

Mercoledì 15 Settembre

Nella giornata di ieri non è giunta solo la buona notizia della vittoria di Alberto Cecchin: i vertici federali, infatti, hanno diramato anche le preselezioni in vista dei prossimi mondiali di Melbourne.Sorriso sulle labbra per gli atleti della Zalf che saranno presenti in terra australiana con ben tre rappresentanti: una conferma, dopo la partecipazione all’europeo di Ankara, riguarda Sonny Colbrelli, ventenne di Casto (Bs) con ben sei successi all’attivo in questa stagione. Al bresciano si aggiungono i nomi del vicentino di Molvena, Enrico Battaglin e del padovano di S. Martino di Lupari, Stefano Agostini: entrambi classe 1989, al terzo anno tra gli under 23; se per Agostini quella mondiale sarà la prima convocazione azzurra dopo la conquista del titolo tricolore di categoria, Battaglin, invece, si può considerare ormai un veterano della nazionale visti i successi ottenuti in primavera nella prima tappa e nella classifica finale del Giro delle Regioni corso proprio con la maglia dell’Italia.

Grande soddisfazione quella espressa dai vertici di Salvarosa, per le tre convocazioni che sono frutto di un 2010 sin qui strepitoso che ha visto i ragazzi di Luciano Rui e Gianni Faresin collezionare ben 240 piazzamenti in 120 giornate di gara, ottenere ben 43 successi, di cui 10 internazionali e la bellezza di 100 podi. Numeri importanti che potrebbero divenire eclatanti prima del finale di stagione: intanto già da domani le maglie della Zalf Desirèe Fior torneranno in gruppo ad Isola della Scala (Vr), per il 12° Gp Fiera del Riso, in vista degli appuntamenti del weekend che si consumeranno sabato sera nella kermesse di Gardolo (Tn), e domenica all’internazionale Trofeo Bianchin di Paderno di Ponzano (Tv).

Proprio domenica alla Milano Rapallo, il debutto con la maglia azzurra di Colbrelli, Battaglin e Agostini, in una gara che servirà al gruppo forgiato dal tecnico azzurro, Marino Amadori, per creare il feeling giusto tra i convocati e provare alcune strategie in vista dell’appuntamento iridato di Melbourne.