Tris di innesti per la Zalf 2011

Venerdì 15 Ottobre

Il 2010 della Zalf Desirèe Fior si approssima ormai alla chiusura ma, prima di aprire la stagione delle premiazioni, i ragazzi di Rui, Camillo e Faresin dovranno affrontare ancora due classiche di fine stagione: si correrà infatti domenica il Giro del Canavese, a Valperga (To) mentre martedì sarà la volta della kermesse pianeggiante di Acquanegra sul Chiese (Mn).

Intanto, sin da domenica sera inizieranno le serate di festa per il mondo delle due ruote: all’interno del Teatro Accademia di Conegliano, infatti, si terrà il Gran Galà del ciclismo internazionale che vedrà tra i premiati Enrico Battaglin come vincitore delSupertriveneto Under 23 - GP ZG Mobili; lunedì, invece, Egidio Fior e i fratelli Lucchetta riceveranno da Pompeo Andretta, Enzo Conte e Pierluigi Basso la medaglia di bronzo del Presidente della Repubblica per essersi aggiudicati per l’ennesima volta il Gran Prix Città Murata grazie ai risultati ottenuti nelle cinque prove disputate tra Vicenza, Padova e Treviso.

Mercoledì sarà il Castello di Bevilacqua a fare da sfondo per la consegna a Gianni Faresin e Luciano Rui del Prestigio d’Oro Fiera del Riso, conquistato per l’11° anno consecutivo dai tecnici di Castelfranco Veneto; venerdì, infine, avrà luogo la consueta cena sociale organizzata con grande passione dagli atleti che si ritroveranno così con l’intero staff della società bianco-rosso-verde per festeggiare un 2010 ricco di vittorie e soddisfazioni.

Nel frattempo procedono le trattative per la formazione della rosa targata 2011, proprio in questi giorni è giunta l’ufficialità per gli ingaggi di tre juniores che debutteranno tra gli under 23 nella prossima annata: arriverà a Salvarosa Paolo Simion,il campione italiano di categoria, vincitore di 10 gare in questa stagione. Insieme a lui Luciano Rui e Gianni Faresin avranno a propria disposizione anche il campione europeo juniores, il promettente sloveno Blaz Bogataje il talento padovano, Stefano Tonin che giungerà dalle fila della Mito P3 Tosetto con un bottino di tre successi stagionali.

"Si tratta di tre innesti molto importanti che hanno caratteristiche molto simili: tutti e tre, infatti, sono piuttosto veloci ma hanno dimostrato nel corso del 2010 di saper essere competitivi anche in salita" ha commentato Luciano Rui "Con loro intraprenderemo un progetto a lungo termine che guarda al futuro: sono sicuro che i compagni più esperti potranno aiutarli a crescere e maturare in maniera progressiva per farsi trovare pronti, tra qualche anno, al passaggio al professionismo."